Come faccio a vendere il mio oro?

Basta semplicemente portarlo in uno delle nostre sedi a Curno in via Dalmine 9 (sulla statale Dalmine-Villa d’Almè) o in via Lecco 34 a Pontida (SS per Lecco) e dopo una valutazione gratuita e senza impegno sarai pagato immediatamente in contanti, assegno o bonifico, devi solo ricordarti un documento di riconoscimento valido (carta d’identità o passaporto o patente).

Come faccio a riconoscere il mio oro?

La caratura dell’oro varia da un paese all’altro ed è una scala per misurare la purezza.

  • 24kt o 999 oro puro;
  • 18kt o 750 normalmente tutti i gioielli italiani possiedono questa caratura, ad esempio: un anello 750 è una lega costituita da 750 parti di oro su 1000. le rimanenti 250 parti sono composte da altri metalli come Argento, Platino, Rame, Nichel, Ferro etc..
  • 14kt o 585 Generalmente sono gioielli provenienti da paesi esteri;
  • 12kt o 500 Gioielli dai paesi poveri;
  • 9kt o 375 Gioielli o leghe dentali;
  • 8kt o 333 Gioielli o leghe dentali.

Il marchio deve essere obbligatoriamente riportato sugli oggetti?

No, ci sono certi oggetti che non hanno il marchio, ma dopo aver fatto dei semplicissimi controlli verrà individuata la caratura e ti sarà subito pagato.

Perché l'oro è di varie tonalità? (rosso, bianco, giallo etc.)

Le differenti tonalità dell’oro dipendono dai metalli che si aggiungono all’oro puro per creare la lega utile alla lavorazione. Aggiungendo maggiore quantità di rame si otterranno leghe di color rossastro, aggiungendo maggiori quantità di argento si otterrà una lega più bianca etc..
Non c’è differenza di prezzo tra l’oro giallo, bianco, rosso etc se è 750.

Cosa posso vendere?

Puoi vendere tutti gli oggetti preziosi in oro o argento, pietre preziose (solo se certificate) e orologi di tutte le marche.